Chi Siamo


M
agna Græcia AORtic Interventional Project®  (MAORI 2002)

Il “Magna Græcia Aortic Interventional Project” nasce da un’idea di integrazione tra attività assistenziale, didattica e di ricerca nell’ambito dello studio e della terapia delle patologie dell’aorta. Il servizio assistenziale è caratterizzato dall’utilizzazione di tutte le moderne tecniche sia diagnostiche che terapeutiche (chirurgia tradizionale, endovascolare ed ibrida) grazie ad una stretta collaborazione tra operatori sanitari di varie discipline quali chirurgia cardiovascolare, cardiologia e cardiologia interventistica, radiologia,nefrologia e dialisi, genetica medica. Il secondo obiettivo è rappresentato dall’ulteriore miglioramento dell’offerta didattica agli studenti iscritti sia a corsi di laurea magistrale (Medicina e Chirurgia) sia a corsi di laurea triennale nonché a quanti si iscrivono alle Scuole di Specializzazione dell’area medica con particolare riferimento alle discipline di Chirurgia Cardiovascolare e Cardiologia nonché a quelle affini. Infine, l’area dedicata alla ricerca propone indirizzi rivolti allo studio delle patologie aneurismatiche e/o dissecanti, croniche e acute dell’aorta toracica e toraco-addominale con particolare interesse a: 1. ampliare il campo di conoscenza dell’ultrastruttura molecolare nonché dei meccanismi di apoptosi cellulare; 2. studiare il circolo midollare in modo da perfezionarne le metodiche di protezione sia durante chirurgia convenzionale che endovascolare; 3. approfondire e migliorare quanto già conosciuto in tema di protezione cerebrale;  4. sviluppare l’uso di nuovi bio-materiali. L’attività di ricerca prevede la condivisione di progetti comuni con altre strutture sia Nazionali che Internazionali .

Nell’ambito del “Magna Græcia Aortic Interventional Project” si inserisce il Centro per lo Studio e la Terapia delle Patologie dell’Aorta che presenta caratteristiche multidisciplinari in modo da potere rappresentare un punto di riferimento nel territorio della Regione Calabria per quanto concerne tutto l’iter diagnostico-terapeutico delle affezioni a carico dell’aorta toracica e toraco-addominale.

Note storiografiche. 2002  ”avvio del progetto MAORI presso l’Università Magna Græcia di Catanzaro con il primo impianto di endoprotesi per il trattamento di aneurisma dell’aorta addominale; 2003  ” primo impianto di protesi endovascolare toracica in emergenza per il trattamento di aneurisma fissurato; 2005  ” primo impianto di protesi endovascolare per il trattamento di dissecazione aortica di tipo B; dal 2002 ad oggi ” trattamento chirurgico convenzionale sia in elezione che in emergenza di tutte le patologie aortiche ( aneurismi e/o dissecazioni aorta ascendente,arco, aorta discendente,aorta addominale); 7 luglio 2008 ” richiesta istituzione Centro di Riferimento Regionale (CRR) per lo Studio e la Terapia delle Patologie dell’Aorta; 23 luglio 2008 ” approvazione Consiglio della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Catanzaro per l’istituzione CRR per lo Studio e la Terapia delle Patologie dell’Aorta (responsabile: prof. Pasquale Mastroroberto); 29 luglio 2008  ” delibera Senato Accademico dell’Università di Catanzaro per l’istituzione CRR per lo Studio e la Terapia delle Patologie dell’Aorta (responsabile: prof. Pasquale Mastroroberto); Delibera Direzione Generale Azienda Ospedaliero-Universitaria “Mater Domini” n.334 del 7/11/2008  con richiesta alla Regione Calabria di  l’istituzione CRR per lo Studio e la Terapia delle Patologie dell’Aorta (responsabile: prof. Pasquale Mastroroberto) ; 7 novembre 2008 (” deposito marchio denominato Magna Græcia Aortic Interventional Project che prevede di fornire : SERVIZI SCIENTIFICI E TECNOLOGICI E SERVIZI DI RICERCA E PROGETTAZIONE AD ESSI RELATIVI; SERVIZI E RICERCHE CLINICHE, SERVIZI E RICERCHE DI LABORATORIO, GESTIONE DI CONFERENZE SCIENTIFICHE.